Meno burocrazia per i permessi ad effettuare lavori in casa: ecco le novità

meno burocrazia per i lavori in casa
Spread the love

Hai comprato un nuovo immobile e devi effettuare dei piccoli lavori per rimetterlo in sesto? Oppure vuoi risistemare la tua casa al mare per la stagione estiva? Per questi e per tutti i casi che prevedono dei lavori domestici, finalmente, la burocrazia e le lunghe code al Comune non saranno più un incubo. Scopriamo perché.

Questa novità rappresenta un grosso incentivo per chi vuole ristrutturare la propria casa e rinnovare gli infissi, le porte e gli elementi principali. A breve il sogno di molti sarà realtà e verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il “Glossario dell’edilizia libera“, cioè un elenco di ben 58 interventi liberalizzati che possono essere effettuati senza alcun ostacolo e obbligo burocratico dai proprietari di casa.

Più libertà e meno intoppi

Questa nuova lista di lavori che si possono realizzare senza comunicare alcun preavviso di inizio e fine ha valenza nazionale. I comuni, pertanto, non sono più in diritto di imporre norme e restrizioni, a differenza di quanto è sempre accaduto finora.

Lavori interni ed esterni

L’elenco raccoglie tutti i lavori di ristrutturazione e manutenzione, con una sola raccomandazione: questi interventi non devono incidere sulla planimetria dell’appartamento. Quindi, vietato ricavare nuove stanze, ad esempio.

Se invece, si intende rifare il bagno, cambiare gli infissi o sostituire porte e ringhiere, via libera, e senza dover comunicare nulla o chiedere permessi in Comune!

Questo discorso vale anche per gli spazi esterni. Saranno liberalizzati, infatti, i lavori sugli intonaci e sulle decorazioni, così come quelli per le grondaie, i gazebo, i barbecue e le tende da giardino (se si tratta di strutture mobili e non fissate al suolo).

Stop alla burocrazia per le barriere architettoniche

Un tema molto sentito e che merita la giusta importanza è sicuramente quello della tutela dei diversamente abili. In questo senso, le barriere architettoniche hanno da sempre rappresentato un fastidioso problema nel nostro Paese. Ora, tutti gli interventi finalizzati alla rimozione delle barriere architettoniche all’interno degli edifici saranno finalmente liberalizzati.

Impianti per il risparmio energetico

Lo stesso discorso si può applicare anche per i pannelli solari, fotovoltaici, pompe di calore e condizionatori, che si potranno installare senza alcun ostacolo e senza dover comunicarne l’inizio dei lavori.

 

Hai intenzione di realizzare dei lavori in casa? Ottime notizie! Finalmente la lunga burocrazia e le fastidiose code agli sportelli degli uffici comunali saranno solo un brutto ricordo. Approfitta di questa nuova ottima possibilità.

 

Autore: Cosimo Rosafio

Agente immobiliare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *